ITA | ENG | FR
IL TUO CARRELLO


Il tuo carrello è vuoto

< MENU

Simon de Brion

Papa Martino IV, al secolo Simon de Brion, trascorse l’ultima fase della sua vita a Perugia. Amante dei piaceri della buona tavola, la sua gura è stata resa immortale da Dante Alighieri, che nella Divina Commedia lo colloca tra i golosi del Purgatorio. Quale fu la colpa da espiare?

Due irrefrenabili passioni: anguille di lago, annaf ate di una speciale ‘vernaccia’, ottenuta da uve di canajolo.
Le stesse che oggi celebriamo in questo vino abboccato dalle note oreali e fruttate, ideale per concludere in solenne dolcezza ogni amichevole convivio.



ZONA DI PRODUZIONE: Miralduolo di Torgiano, Umbria
CLASSIFICAZIONE: Rosso dell'Umbria
UVE: Canajolo abboccato


Prev
Next


Simon de Brion

Prev
Next
Formato:

Papa Martino IV, al secolo Simon de Brion, trascorse l’ultima fase della sua vita a Perugia. Amante dei piaceri della buona tavola, la sua gura è stata resa immortale da Dante Alighieri, che nella Divina Commedia lo colloca tra i golosi del Purgatorio. Quale fu la colpa da espiare?

Due irrefrenabili passioni: anguille di lago, annaf ate di una speciale ‘vernaccia’, ottenuta da uve di canajolo.
Le stesse che oggi celebriamo in questo vino abboccato dalle note oreali e fruttate, ideale per concludere in solenne dolcezza ogni amichevole convivio.



ZONA DI PRODUZIONE: Miralduolo di Torgiano, Umbria
CLASSIFICAZIONE: Rosso dell'Umbria
UVE: Canajolo abboccato